Breadcrumb
CORESINA, COSI' NON VA!

CORESINA, COSI' NON VA!

Così non va. Che la trasferta di Olevano Romano non sarebbe stata una passeggiata di salute si sapeva, ma che la partita del Don Bosco si potesse tramutare in un’autentica disfatta per i bianconeri di Massimiliano Tocci era davvero difficile da immaginare. Perché al di là della buona volontà di un avversario che ha avuto il merito di crederci fino alla fine, la partita contro i biancocelesti di poteva e si doveva vincere. Eppure, per la prima volta in stagione, la Coresina è entrata in campo distratta, svogliata, quasi assente, lasciando gioco facile agli avversari, che con il minimo sforzo hanno portato a casa 3 punti pesantissimi nell’economia di una stagione ancora lunga, ma adesso un pochino più complicata.

 

Eppure le cose sembravano essersi messe bene. La formazione di Livigni, alla sua prima partita casalinga di campionato dopo l’addio dell’ex tecnico Rosati, appare da subito timorosa, vuoi per gli ultimi risultati, vuoi per un Passo Corese apparentemente ben messo in campo. Ma dopo pochi minuti si capisce subito che sarà una domenica no: uno dopo l’altro, difesa, centrocampo e attacco sembrano scollati tra loro, si sbagliano passaggi elementari in ogni parte del campo, si gioca con una sufficienza mai vista finora. Manca De Angelis, il che significa che manca il riferimento in mezzo al campo, ciò nonostante Serratore, Filippi, Bouagba e Luciani sembrano proprio in giornata no. Così come Mastrantonio e (soprattutto) Loreti, che non riescono mai ad impensierire seriamente Gagliarducci. L’Olevano si affida al talento di Ceccobelli e alla forza del giovane Salvati, senza però creare mai pericoli concreti. Serve un episodio, che arriva al 38’ quando in una delle poche proiezioni offensive dei padroni di casa Gattarelli tocca la palla con un braccio in area: l’arbitro Mariani – anche lui in giornata no – fischia il rigore, che Ceccobelli trasforma spiazzando Mercurio per l’1-0. Chi si aspetta una reazione resta deluso, perché la Coresina continua a sbagliare tutto quello che si può sbagliare.

 

LA RIPRESA Nel secondo tempo Tocci getta nella mischia Corasaniti al posto di Luciani, passando al 4-3-3. Ma il risultato non cambia, tanto che addirittura giocatori sempre sopra la sufficienza finora – vedi ai nomi Marcelli, Gerli, e lo stesso Mastrantonio – non riescono ad indovinare un passaggio uno. L’Olevano ringrazia, e controlla senza faticare troppo. Il tecnico, squalificato e in tribuna, cambia ancora, inserendo Manili per Serratore e piazzando un 4-4-2 a trazione offensiva, con gli esterni molto larghi. Ma non c’è niente da fare, la squadra sembra andare per conto suo, e a parte un palo di Loreti, e qualche sporadica folata di Mastrantonio e Corasaniti, i taccuini restano bianchi. Fino al 43’, quando su contropiede (ancora) il neoentrato Neri prende il fondo a sinistra crossando al centro, e per Battisti è un gioco da ragazzi mettere al sicuro il risultato e sancire una severa punizione per una Coresina irriconoscibile.

 

DURISSIMO TOCCI A fine partita è durissimo il tecnico Massimiliano Tocci: “L’unica cosa che posso dire restano lucido è che qualcuno ha fatto tardi sabato sera – commenta amareggiato l’allenatore coresino – la squadra ha giocato una partita pessima, contro un avversario che, con tutto il dovuto rispetto, si sarebbe potuto battere senza troppa fatica. E invece torniamo a casa con una sconfitta pesante, e con l’obbligo di fare tutti un bel bagno di umiltà. Siamo scesi in campo senza convinzione, abbiamo sbagliato stop elementari, passaggi elementari, ho visto errori da principianti commessi da giocatori che dovrebbero fare la differenza. Non siamo mai stati in partita, eppure il nostro avversario è entrato in campo più timoroso di noi, forse anche per il particolare momento che sta vivendo in campionato. Ma nonostante questo non siamo riusciti a fare nostra questa partita. Nella ripresa, dopo aver strigliato i ragazzi all’intervallo, ho cambiato modulo, passando prima al 4-3-3 poi al 4-4-2, ma la squadra ha continuato ad andare per conto suo. E questa, forse, è la cosa più grave, perché i giocatori non hanno seguito le indicazioni del loro tecnico in mezzo al campo. Martedì dovremo per forza di cose avere un faccia a faccia con la squadra, perché quella intrapresa oggi è la strada che porta diritta alla retrocessione, e giocado come abbiamo giocato oggi dovremo lottare fino all’ultimo minuto per tenere la categoria”.

 

SORRIDE LIVIGNI Di umore completamente opposto, come è ovvio immaginare, il neotecnico dell’Atletico Olevano Livigni, alla sua prima vittoria in campionato. “Abbiamo ottenuto un successo importantissimo, che inverte il trend delle ultime giornate. Era davvero importante riacquistare un po’ di fiducia nei nostri mezzi. Ora andiamo avanti domenica dopo domenica, questa squadra è al suo primo anno in Promozione, quindi l’obiettivo minimo è quello della salvezza. Un obiettivo che dobbiamo conquistare partita dopo partita”.

 

IL TABELLINO DELLA PARTITA

 

ATLETICO OLEVANO-SS PASSO CORESE 2-0

 

ATLETICO OLEVANO Gagliarducci, Pepe, Rosa, Romagnoli, De Angelis, Romani, Tucci (26’st Amedin), Ceccobelli, Salvati (30’st Neri), Battisti (46’st Sforza), Vagnoli. A disp.: Schiavella, Tofani, Marsili, Sforza, Neri. All.: Livigni.

 

SS PASSO CORESE Mercurio, Bouagba, Petrivelli, Marcelli, Serratore (21’st Manili), Gattarelli (44’st Ferzi), Gerli, Filippi, Mastrantonio, Loreti, Luciani (1’st Corasaniti). A disp.: Antonini, Ribaldi, Pitotti, Manna. All.: Tocci.

 

ARBITRO Mariani di Tivoli (Papitto e Zuin di Roma Due)

 

RETI 38’pt Ceccobelli (rig.), 43’st Battisti

 

NOTE ammoniti Vagnoli, Filippi, Loreti. Recupero 1’pt, 3’st

 

 

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Digg Aggiungi a Google Bookmarks Condividi su MySpace Aggiungi a Technorati

Campionato

Ultimo incontro

PALESTRINA 1919
31° giornata
10/04/2019
S.S. PASSO CORESE
2
 
0

Prossimo turno

S.S. PASSO CORESE
32° giornata
28/04/2019
ATLETICO ZAGAROLO
 
BigMat - EDILTUTTO Consulting & Co. Simply professional logilux L'Antica Bottega

informazioni

® 2015 A.S.D. S.S.Passo Corese | Tel: 338.522.11.61 - Fax: 0765.19.30.876 | Campo sportivo: "Amerigo Di Tommaso", Via Villemur sur Tarn, snc - Passo Corese (Ri)