Breadcrumb
FINALMENTE CORESINA! PALOMBARA BATTUTO 3-0

FINALMENTE CORESINA! PALOMBARA BATTUTO 3-0

Finalmente Coresina. Serviva una prova d’orgoglio nella delicata trasferta di Palombara, per curare le ferite ancora aperte del ko di domenica scorsa, per risalire una classifica che iniziava a farsi davvero difficile. E soprattutto per ritrovare il sorriso dopo una settimana delicata, sorriso che torna sul volto dei bianconeri dopo il blitz del “Torlonia”. Mister Tocci schiera una squadra fisica e veloce, sperando di scompigliare i piani tattici del collega palombarese: dentro la stazza di Bouagba e la rapidità di Manili, fuori il fosforo di De Angelis e la posizione di Luciani. In difesa Marcelli e Gattarelli si prendono in carico la marcatura di Ippoliti, capocannoniere del Palombara con 6 gol e pericolo numero uno della formazione romana. Pronti via e Marini si infortuna (sospetto stiramento), lasciando il posto a Massimi. La gara inizia a ritmi sostenuti: all’11’ buona iniziativa della Coresina in ripartenza, con Manili che non riesce all’ultimo a servire l’accorrente Loreti. Sul ribaltamento di fronte il Palombara si rende pericolosissimo su calcio d’angolo, con Pasquinelli che strappa applausi in tribuna impegnando Silvi in rovesciata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Col passare dei minuti il ritmo cala leggermente, e il primo tempo scivola via senza particolari sussulti. Almeno fino al 44’, quando arriva un autentico lampo dei bianconeri: Loreti stoppa palla sulla trequarti e serve corto Filippi, il quale chiude il triangolo mandando il numero 10 bianconero al tiro, un rasoterra preciso che batte Lalloni e porta in vantaggio la squadra di Tocci. Poco prima del fischio dell’arbitro Tomolillo che manda tutti negli spogliatoi.

 

LA RIPRESA Nella ripresa sale la tensione, vista anche l’importanza della posta in palio, per entrambe le squadre: al quarto d’ora Silvi deve superarsi su un tiro ravvicinato di Vitali, deviato sulla traversa. La Coresina sente la sveglia, e raddoppia al 18’: su una ripartenza Loreti compie una magia smarcandosi di due giocatori, e servendo in corsa Manili, che tutto solo di fronte alla porta non può fare altro che battere Lalloni per il 2-0. Primo gol in campionato per il giovane classe ’97 bianconero, un gol che manda su tutte le furie giocatori e tifoseria del Palombara, uniti nel recriminare per la posizione di partenza di Manili. Il raddoppio piega le gambe ai padroni di casa, che rischiano di capitolare al 27’, quando Gerli, lanciato in corsa verso la porta avversaria, sbaglia il controllo allungandosi troppo il pallone, e sciupando la palla dello 0-3. Ancora Coresina pericolosissima al 31’ e ancora con Loreti, che di testa piazza sull’angolo opposto di Lalloni, con palla che si perde di un soffio al lato. La terza marcatura dei bianconeri arriva sul finale, al 90’, con il neoentrato Luciani, che su una ripartenza ha tutto il tempo di sistemarsi il pallone al limite dell’area e deliziare gli spalti con un tiro a giro che si insacca alle spalle di un incolpevole Lalloni. Giochi chiusi, Coresina in trionfo e Palombara nel pantano.

 

SPOGLIATOI “Una vittoria cercata, voluta e conquistata – dice a fine partita il tecnico dei bianconeri Massimiliano Tocci – avevamo bisogno di dare un segnale, al campionato e a noi stessi. Ma soprattutto avevamo bisogno di muovere una classifica che iniziava a farsi pesante. Ho schierato una formazione di gamba, sapendo che colpendo sull’atletismo e sulla velocità avremmo potuto sfondare le difese degli avversari. E così è stato. A parte qualche occasione siamo stati bravi a non concedere troppo a quei giocatori, come Ippoliti, che avrebbero potuto colpirci. Invece i ragazzi hanno chiuso bene gli spazi, cercando spesso il gioco palla a terra. Abbiamo faticato un po’ a sbloccare il risultato – prosegue Tocci – ma alla fine, dopo il vantaggio acquisito, abbiamo tenuto bene il campo, legittimando la vittoria. Voglio complimentarmi con i ragazzi, per la prova e per il carattere mostrato. Ora dobbiamo cercare di dare continuità ai risultati, riuscendo magari a sfatare il tabù del successo di fronte al nostro pubblico”. Magari già da domenica prossima, contro Poggio Fidoni. Poca voglia di parlare in casa Palombara, dove è ancora accesa la polemica per l’epidosio del gol di Manili, quello che di fatto ha chiuso la gara. Un gol nato, è opinione condivisa da tutta la dirigenza sabina, in chiara posizione di fuorigioco del numero 11 bianconero. Una posizione che però la terna arbitrale ha giudicato regolare, convalidando la marcatura.

 

IL TABELLINO COMPLETO

 

PALOMBARA Lalloni, Marini (3’pt Massimi), Pasquarelli L. (24’st Mezzanotte), Pasquarelli S., Pasquinelli, De Luca, Vitali, Bevilacqua (30’st Marino), Ippoliti, Bonafede, Londi. A disp.: Paffetti, Milani, Uccellini. All.: Alessandro

 

SS PASSO CORESE Silvi, Serratore (40’st Williams), Petrivelli, Marcelli, Filippi, Gattarelli, Gerli, Bouagba (14’st De Angelis), Mastrantonio (31’st Luciani), Loreti, Manili. A disp.: Mercurio, Ribaldi, Pitotti, Corasaniti. All.: Tocci

 

ARBITRO Tomolillo di Roma Uno (Leonardi di Ostia Lido-Delle Monache di Viterbo)

 

RETI 44’pt Loreti, 18’st Manili, 45’st Luciani (PC)

 

NOTE ammoniti Pasquarelli L., Bevilacqua, Londi, Gattarelli, Mastrantonio.

 

 

 

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Aggiungi a Digg Aggiungi a Google Bookmarks Condividi su MySpace Aggiungi a Technorati

Campionato

Ultimo incontro

PALESTRINA 1919
31° giornata
10/04/2019
S.S. PASSO CORESE
2
 
0

Prossimo turno

S.S. PASSO CORESE
32° giornata
28/04/2019
ATLETICO ZAGAROLO
 
BigMat - EDILTUTTO Consulting & Co. Simply professional logilux L'Antica Bottega

informazioni

® 2015 A.S.D. S.S.Passo Corese | Tel: 338.522.11.61 - Fax: 0765.19.30.876 | Campo sportivo: "Amerigo Di Tommaso", Via Villemur sur Tarn, snc - Passo Corese (Ri)